La birra: un mondo da scoprire

24/01/202020/02/202019/03/202020/04/2020
2 ore (19.30-21.30)
5min/15max
30 €
(per singola giornata a scelta)
Scegli la data e acquista

Programma

Quattro incontri sul mondo della birra con un focus speciale; quattro lezioni a tema teoriche e con degustazioni, con la libertà di potersi iscrivere a una o più di esse.
Ovviamente ogni lezione ti permetterà di affrontare alcune delle tematiche legate alla degustazione e alla cultura birraria, acquisire una terminologia tecnica, conoscere la storia e le tipologie birrarie trattate, il processo produttivo e le materie prime utilizzate.
Programma:
4 nuove serate da 2 ore ciascuna (20.30-22.30) con almeno 3 o 4 birre in degustazione.
I serata (24 gennaio)
IPA, APA, NEIPA, Double IPA, ecc., che cosa significano?
La birra IPA, acronimo di India Pale Ale, è uno stile birraio della famiglia delle Ale e cioè di quelle birre ad alta fermentazione, preparate a temperature tra i 15° e i 25° circa. L’IPA continua ad essere uno stile di birra di grande ed influente successo e sono sempre di più le sue varianti e gli stili di birra da essa derivati. Ma qual’è la sua storia? Quali sono le sue caratterostiche e come distinguere un’IPA da un’APA, piuttosto che una NEIPA da una Double IPA?
In questa lezione indagheremo l’origine di uno stile brassicolo celebre in tutto il mondo dal quale ne derivano molti altri, ciascuno con caratteristiche diverse.

II serata (20 febbraio)
Monaci, Birre e cucina
Tra sacro e profano. La saggezza ed il piacere.
Come recita il sottotitolo, in questo appuntamento scopriremo il legame secolare tra monaci e la produzione della birra. I monasteri trappisti in Belgio sono l’esempio perfetto delle qualità che contraddistinguono tutt’oggi le “birre d’abazia”, prodotte grazie a regole e ricette tramandate nei secoli.  Se da un lato la birra era considerata un vero e proprio alimento fonte di sostentamento, grazie alla sua economicità, ai suoi nutrienti e alle proprietà antisettiche del luppolo, dall’altro era anche un elisir di bontà: i monaci non trascuravano l’attenzone alla creazione di miscele alquanto deliziose ed inebrianti. In questa lezione scopriremo insieme cosa è celato dietro le birre del Belgio.

III serata (19 marzo)
Il movimento birraio italiano
Origini, crescita e diffusione di una cultura birraria nuova.
A dispetto della situazione economica generale non certo confortante, il mondo della birra continua a mostrare numeri positivi per il nostro Paese rivelandosi un comparto in forte crescita anche guardando i dati del 2019. Il consumo stagionale – legato alla percezione della birra quale bevanda più estiva che annuale – si sta assotigliando rispetto al resto dell’anno, la conoscenza verso diversi tipi di birra si sta diffondendo, con rilevante attenzione verso le birre artiginali. Insomma, in Italia, le proposte originali, innovative e deliziose, sembrano non mancare affatto.

IV serata (20 Aprile)
Americans do it Bigger!
Negli USA tutto è portato all’estremo. Ma quali sono gli ultimi sviluppi e le nuove tendenze per quanto riguarda il mondo della birra negli Stati Uniti d’America?
Cosa ci riserverà per il prossimo futuro? Analizzeremo – e ovviamente assaggeremo –  insieme il panorama delle birre in America, con uno sguardo sempre vigile e attendo al confronto con gli sviluppi e le tendenze in Europa.

A chi è rivolto: professionisti del settori e amatori.
Alla fine di ogni serata verrà rilasciato un attestato di partecipazione firmato dal formatore.

Docente

Filippo Marangoni

Dottore in scienze gastronomiche e nel 2014 consegue la laurea magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari sempre presso l'Università degli studi di Padova. Dopo alcune esperienze come cuoco in hotel e ristoranti del nord-est, si appassiona al mondo della birra. Ad oggi Filippo è fermento Birra Taster, formatore di corsi sulla birra ed Homebrewer per passione.




Scegli la data e acquista

altri corsi consigliati: